Homepage

Focus Focus

La valutazione dei titoli nel bilancio 2018

di Monica Greco

OIC - Doc. Interpretativo n. 4 in consultazione - 02-2019.pdf

Titoli di debito

L'articolo 20 quater del DL n.119/2018, convertito con la Legge n. 136/2018, ha disposto, per i soggetti che non adottano i principi contabili internazionali, la deroga dal 2018, in via temporanea, alle norme civilistiche previste in materia di valutazione dei titoli. La novità interviene nell'ambito dei principi contabili nazionali in materia di valutazione dei titoli "non immobilizzati" ovvero quelli iscritti nell’attivo circolante e sin dai bilanci 2018 il redattore di bilancio potrà valutare detti titoli mantenendo gli stessi valori del bilancio precedente. Sarà possibile non procedere alla svalutazione per adeguare al rispettivo "valore di realizzo" desumibile dall’andamento del mercato e, dunque, valutare i titoli al loro valore di iscrizione nel bilancio 2017 - salvo il caso in cui la perdita abbia carattere durevole. Il documento interpretativo n. 4 dell’OIC, bozza in consultazione, di recente pubblicazione, accende i riflettori su questa "deroga" per disciplinarne gli aspetti tecnico contabili e fornire opportuni chiarimenti ai fini della redazione dei bilanci 2018 e della facoltà per gli addetti ai lavori di fruire di detta deroga - validandone, tra l'altro l'applicabilità anche alle partecipazioni. Nell'ambito del documento, inoltre, sono riconfermate alcune posizioni già assunte dall'OIC nel precedente documento interpretativo del 2009.

Leggi dopo