News

Aspetti contabili della ristrutturazione dei debiti alla luce del nuovo OIC 19

Il CNDCEC ha pubblicato ieri sul sito un documento sugli aspetti contabili della ristrutturazione del debito che illustra le novità introdotte dagli emendamenti all’OIC 19.

Così, nella presentazione, il CNDCEC descrive le evoluzioni recenti in tema di aspetti contabili della ristrutturazione del debito.

“L’OIC ha completato nel dicembre 2016 la revisione dei Principi contabili nazionali resasi necessaria a seguito dell’emanazione del d.lgs. 139/2015. In questo contesto, l’OIC ha introdotto il paragrafo 73 dell’OIC 19, “Debiti”, che disciplinava il trattamento contabile delle operazioni di ristrutturazione del debito per le sole società che adottano il criterio del costo ammortizzato. Gli emendamenti del dicembre 2017 hanno completato il progetto, abrogando l’OIC 6 “Ristrutturazione del debito e informativa di bilancio” e integrando l’OIC 19 (2016) con i paragrafi 73A - 73C, 81A e con l’Appendice A, “Operazioni di ristrutturazione del debito”. Così facendo, l’OIC ha inserito nel panorama dei principi contabili nazionali la disciplina delle operazioni di ristrutturazione delle società che non adottano il costo ammortizzato, oltre a riconsiderare alcuni aspetti di interesse per tutte le società, come l’indicazione della data di eliminazione contabile del “vecchio” debito e l’informativa da fornire con riferimento a tali operazioni.”

Il documento CNDCEC si propone di fornire una visione applicativa del nuovo OIC 19 che sia di ausilio allo svolgimento degli incarichi professionali che possono emergere nella gestione contabile delle imprese in crisi e che possono coinvolgere il commercialista nei suoi diversi potenziali ruoli di advisor, consulente, attestatore o commissario giudiziale.

Leggi dopo