News

IFRS 3: lo IASB modifica la definizione di business

Lo IASB ha pubblicato oggi una modifica all’IFRS 3- Aggregazioni d’azienda, ai fini di migliorare la definizione di business o attività aziendale. La modifica ha l’intento di rendere più chiaro il discrimine fra attività aziendali e attività tout court in sede di acquisizioni e relative contabilizzazioni.

 

Precedente definizione di attività aziendale. Un insieme integrato di attività e beni che può essere condotto e gestito allo scopo di assicurare un rendimento sotto forma di dividendi, di minori costi o di altri benefici economici direttamente agli investitori o ad altri soci, membri o partecipanti.

 

Nuova definizione di attività aziendale. Un insieme integrato di attività e beni che può essere condotto e gestito allo scopo di assicurare beni o servizi ai clienti generando reddito da investimenti (per esempio dividendi o interessi) o altri tipi di reddito da attività correnti per gli investitori o gli altri soci, membri o partecipanti.

 

La modifica apportata pone l’accento sullo lo scopo di ogni attività aziendale, di fornire beni o servizi ai clienti, mentre la precedente definizione era focalizzata sul ritorno economico in forma di dividendi, minori costi o altro beneficio economico.

 

L’acquisizione di attivi che non si sostanziano in una attività aziendale non costituisce aggregazione, non può dare adito alla contabilizzazione di un valore di avviamento e non rientra nell’ambito di applicazione dell’IFRS 3.

La nuova definizione entrerà in vigore per le acquisizioni concluse a partire dal 1 gennaio 2020.

Leggi dopo