News

La deducibilità fiscale delle perdite su crediti: l’AE fa chiarezza su un caso di correzione di errore contabile

La società Alfa, esercente attività d’impresa in contabilità ordinaria, nel 2017 individua e corregge un errore contabile relativo alla mancata imputazione di una perdita conseguente allo stralcio del credito per la fornitura di merci alla società Beta ammessa al concordato preventivo nel 2008.

 

In applicazione dell’OIC 29, la correzione di errore rilevante avviene mediante la chiusura della voce “Credito verso cliente Beta” e l’imputazione della posta negativa al saldo di apertura del patrimonio netto dell’esercizio in cui si rileva l’errore.

 

Secondo il disposto dell’articolo 13, comma 3, del D. Lgs 14 settembre 2015,  n. 147,  il corretto periodo di competenza della perdita su crediti  è l’arco temporale compreso fra l’apertura della procedura concorsuale, elemento “certo e preciso” - il 2008 nella fattispecie -  e l’esercizio in cui sarebbe dovuta avvenire la cancellazione dal bilancio del credito medesimo in applicazione dei principi contabili, esercizio che, secondo l’istante è il 2013, anno in cui il giudice delegato ha dato atto che il residuo attivo non consentiva ulteriori riparti e ha dichiarato l’esecuzione del concordato.

Posto che in tale arco temporale la società Alfa non ha rilevato la perdita su crediti, correttamente nel 2017 rileva l’errore contabile secondo l’OIC 29.

 

Per quanto riguarda la deducibilità fiscale di tale perdita su crediti rilevata tardivamente, l’AE fa notare che “ai sensi dell’articolo 109, comma 4, secondo periodo del TUIR, modificato dall’articolo 13-bis del decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244, convertito, con modificazioni, nella legge 27 febbraio 2017, n. 19 - si considerano imputati a conto economico i componenti imputati direttamente a patrimonio per effetto dei principi contabili adottati dall’impresa”.

 

Pertanto, a partire dall’esercizio 2016, le disposizioni fiscali recepiscono le nuove modalità di contabilizzazione degli errori contabili contenute nell’OIC 29 e quindi la società Alfa potrà procedere alla deduzione della perdita su crediti mediante presentazione di una dichiarazione integrativa Unico società di persone 2014 per i redditi 2013.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >