News

Revisori enti locali 2019: on line le modalità di iscrizione

Il ministero dell’Interno- Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, con decreto pubblicato ieri sul sito, ha reso note le modalità di iscrizione all’elenco dei revisori degli enti locali per l’anno 2019. I soggetti già iscritti sono tenuti a comprovare il permanere dei requisiti di cui all’art. 3 del D.M. 15 febbraio 2012, n. 23.

I termini sono gli stessi per la presentazione delle nuove domande e per la conferma dei requisiti dei già iscritti: dalle 12.00 del 5 novembre alle 18.00 del 17 dicembre 2018.

 

L’art. 3 del D.M. 15 febbraio 2012, n. 23 elenca i requisiti (v. tabella) per l’iscrizione all’elenco dei revisori degli enti locali.

 

 

Anzianità di iscrizione all’albo dei revisori o dei dottori commercialisti

Precedenti incarichi di revisione in enti locali

Crediti formativi conseguiti fra 1/1 e 30/11/2018

Fascia 1 -  Comuni fino a 4.999 abitanti

Almeno 2 anni

-

Almeno 10

Fascia 2 - Comuni da 4.999 a 14.999 abitanti

Almeno 5 anni

Almeno 1 incarico di 3 anni

Almeno 10

Fascia 3 - Comuni con 15.000 o più abitanti

Almeno 10 anni

Almeno 2 incarichi di 3 anni

Almeno 10

 

 

Le nuove domande andranno presentate esclusivamente per via telematica, con accesso al sito internet della Direzione Centrale della finanza locale, dove sarà possibile, previa compilazione del modello, generare un PDF da firmare digitalmente e inviare via PEC a finanzalocale.prot@pec.interno.it.

Prova della regolare trasmissione sarà il successivo ricevimento di una comunicazione via PEC, proveniente dal suddetto indirizzo, e contenente il riepilogo dei dati inseriti nel sistema. Si noti che l’ordinaria ricevuta di invio, generata automaticamente dalla PEC, non costituisce prova di regolare trasmissione della domanda.

 

Per quanto riguarda la comunicazione del permanere dei requisiti, anch’essa andrà inviata esclusivamente per via telematica, con accesso al sito internet di cui sopra. In questo caso, non sarà necessario l’invio del PDF firmato digitalmente a meno che l’iscritto non debba modificare i dati già dichiarati in sede di precedente iscrizione.

Dall’elenco così formato, l’ottavo dall’entrata in vigore del nuovo sistema di scelta dei revisori, verranno estratti i nominativi degli organi di revisione economico finanziaria, con decorrenza dal 1 gennaio 2019.

 

Una volta formato l’elenco, per tutti i soggetti iscritti, verranno verificati i requisiti di anzianità e formazione dichiarati, mentre gli incarichi pregressi verranno controllati a campione.

 

Infine, entro il 30 aprile 2019, i soggetti iscritti all’elenco sono tenuti a versare il contributo annuo di 25 euro come previsto dal art. 4 bis, comma2, del D.L. 20 giugno 2012, n. 79.

Leggi dopo