News

Strumenti finanziari: i nuovi criteri di classificazione dell'IFRS 9

10 Giugno 2019 |

Circolare Assonime n.12 del 3 giugno 2019

Strumenti finanziari

Assonime, con la Circolare n. 12 del 3 giugno 2019, fornisce importanti chiarimenti in merito alle novità dell’IFRS 9 in prima adozione obbligatoria per i bilanci 2018.

 

Criteri di classificazione e misurazione delle attività e delle passività finanziarie

 

Attività

Lo scopo delle novità introdotte dall’IFRS 9 è l’identificazione univoca del portafoglio di pertinenza impedendo scelte discrezionali.

 

1. Crediti e titoli di debito

L’IFRS 9 prevede una procedura a step finalizzata all’individuazione del portafoglio valutativo.

Step 1 SPPI test (Solely payment of principal and interest): i flussi contrattuali dell’attività sono meri pagamenti di interessi e restituzione di capitale?

Se il test è soddisfatto si passa allo step 2.

Step 2: quale è il modello di business?

-          Hold to collect: in questo caso il portafoglio di destinazione è il costo ammortizzato (AMC)

-          Hold to collect and sell: in questo caso il portafoglio di destinazione è FVTOCI (fair value al prospetto OCI). Ricordiamo che il prospetto OCI (other comprehensive income) comprende i costi e i ricavi che non sono rilevati nell’utile/perdita di esercizio e che, sommati a quest’ultimo, costituiscono il risultato totale del conto economico complessivo.

 

Se invece il test SPPI non è soddisfatto, allora il portafoglio valutativo è FVTPL (fair value con variazioni imputate a conto economico).

 

2. Partecipazioni

Per definizione le partecipazioni non superano il test SPPI quindi sono classificate nel portafoglio FVTPL.

Eccezione: le partecipazioni possono essere classificate anche nel portafoglio FVTOCI ma si tratta di una scelta irrevocabile da effettuarsi esclusivamente al momento della loro prima iscrizione.

 

3. Ibridi

Si tratta di attività finanziarie composte da un contratto primario e da un derivato implicito.

Per definizione, non superano il test SPPI quindi vanno valutate secondo il criterio FVTPL.

NB: per gli ibridi già presenti in bilancio, che sono quindi classificati secondo lo IAS 39, è necessario riaccorpare il derivato che aveva trovato una evidenza separata.

 

Infine, le riclassificazioni fra portafogli sono possibili solo in caso di cambiamento del modello di business (hold to collect / hold to collect and sell / altre finalità).

 

Passività

La novità introdotta dall’IFRS 9 riguarda le passività finanziarie valutate al fair value. Per queste ultime infatti, le oscillazioni dovute a variazioni del merito creditizio sono iscritte al prospetto OCI e non al Conto economico per evitare incrementi di utile dovuti a una minore solvibilità della società debitrice.

 

 

Leggi dopo