Bussola

Contabilità semplificata

10 Settembre 2018 |

Sommario

Inquadramento | Regime semplificato imprese minori fino al 31 dicembre 2016 | Il regime della contabilità semplificata dal periodo d’imposta 2017 (Legge di Bilancio 2017) | Studi di settore per i soggetti in contabilità semplificata | Riferimenti |

 

L’art. 18, DPR n. 600/1973, come modificato dall’art. 7 del D.L. n. 70/2011, individua il regime di contabilità semplificata, al quale possono accedere:  - le società in nome collettivo, - le società in accomandita semplice, - le società di armamento, - le società di fatto esercenti attività commerciali e - enti non commerciali, con riferimento all’eventuale attività commerciale esercitata, - le persone fisiche esercenti attività di impresa (art. 55 TUIR) - imprese familiari e aziende coniugali. Queste non devono aver superato nell’anno precedente determinati limiti di ricavo annuo, vale a dire € 400.000,00 per le imprese aventi per oggetto prestazioni di servizi e € 700.000,00 per coloro che svolgono attività di cessione dei beni e altre. Nell’eventualità dell’esercizio di attività miste si fa riferimento all’attività prevalente, purchè vi sia distinta annotazione dei ricavi, in caso contrario si applica il limite di € 700.000,00, così come precisato dall’Agenzia delle Entrate nella circolare n. 11/E del 13 aprile 2017. Il calcolo dei ricavi deve essere fatto, per i rivenditori, in base a contratti estimatori, di giornali, di libri e di periodici e per i distributori di carburante, al netto del prezzo corrisposto al fornitore dei predetti beni. Per le cessioni di generi di mo...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Le Bussole correlate >