Bussola

Gestione della tesoreria negli Enti locali

26 Ottobre 2017 |

Sommario

Il servizio di tesoreria. | La definizione secondo il TUEL | Il quadro normativo di riferimento | La tesoreria unica. | Il ritorno al passato del Dl n. 1/2012 con la tesoreria unica. | I soggetti interessati dal “ripristino” regime di tesoreria unica. | Modalità operative per la transizione alla tesoreria unica. | La gestione di entrate e pagamenti nel regime di tesoreria unica. | Riferimenti normativi |

 

Il servizio di tesoreria viene disciplinato dal titolo V “Tesoreria” della parte II rubricata “L’ordinamento finanziario e contabile degli enti locali” del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 (cd. TUEL). Più precisamente: -          il Capo I del titolo V stabilisce le disposizioni generali sul servizio di tesoreria; -          il Capo II regolamenta la riscossione delle entrate; -          il Capo III il pagamento delle spese; -          il Capo IV le “altre attività” del tesoriere; -          il Capo V le verifiche di cassa e gli obblighi di rendicontazione.   La Tesoreria è l’organo “cassiere” dello Stato e provvede agli incassi e ai pagamenti relativi alla gestione del Bilancio dello Stato. Con l'introduzione della tesoreria unica, tale funzione ha acquisito particolare rilievo svolgendo anche le attività tipiche dell’attività bancaria nei confronti ed in favore degli Enti, a loro volta tenuti a depositare le loro disponibilità su conti di tesoreria. Oggetto dell’attività di tesoreria è quell’insieme delle operazioni connesse alla gestione finanziaria dell’Ente ed in particolare: - La riscossione delle entrate; - Il pagamento delle spese; - La custodia di titoli e valori;  

Leggi dopo