Bussola

OIC 11 – Finalità e postulati del bilancio d’esercizio

Sommario

La finalità del bilancio | I postulati del bilancio | La prudenza | La prospettiva della continuità aziendale | La rappresentazione sostanziale | La costanza nei criteri di valutazione | La rilevanza | La comparabilità |

 

Richiamandosi a quanto dispone l’articolo 2423 cod. civ., l’OIC 11: -      dopo aver ricordato che il bilancio d’esercizio si compone (inderogabilmente) dello stato patrimoniale, del conto economico, del rendiconto finanziario e della nota integrativa, salvo che l’impresa non rientri e, soprattutto, decida di redigere a) il bilancio in forma abbreviata ex articolo 2435-bis cod. civ. (nel qual caso non vi è la redazione del rendiconto finanziario), ovvero b) il bilancio delle cd. “micro imprese” ex articolo 2435-ter cod. civ. (nel qual caso, oltre alla mancata predisposizione del rendiconto finanziario, non vi deve essere l’elaborazione della nota integrativa); -      sottolinea, in una sorta di “clausola generale”, che il “bilancio [d’esercizio, per essere tale,] deve essere redatto con chiarezza e deve [quale propria finalità] rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria [dell’impresa al termine del periodo amministrativo, nonché] il risultato economico [dalla stessa conseguito nell’]esercizio”. Con riguardo ai requisiti di “chiarezza”, “veridicità” e “correttezza”, che devono sussistere affinché il bilancio d’esercizio sia effettivamente in grado di adempiere al suo scopo, l’OIC 11 fa proprie le argomentazioni della dottrina, oltre che ...

Leggi dopo