Bussola

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

04 Dicembre 2017 | ,

Sommario

Inquadramento | Classificazione e contenuto della voce | Criteri di valutazione | Perdite probabili | Nota integrativa | Riferimenti |

 

I lavori in corso su ordinazione (o commesse) sono riconducibili ad un contratto, di durata ultrannuale, finalizzato alla realizzazione di un bene o alla fornitura di beni e servizi che nel loro complesso costituiscano un progetto unitario, ossia una commessa in cui vi sia una stretta interdipendenza tra i vari processi facenti parte della lavorazione (progettazione, tecnologia e funzione) ed il risultato finale. Tali lavorazioni sono eseguite su ordinazione del committente, secondo le specifiche tecniche dallo stesso dettate.     In evidenza: Elementi essenziali per lavori in corso su ordinazione Le caratteristiche fondamentali perché si possa parlare di lavori in corso su ordinazione riguardano: -          l’esistenza di un contratto specifico -          l’unicità del progetto alla base del lavoro; -          la durata ultrannuale della lavorazione   Sotto il profilo contabile, per quanto attiene il bilancio del soggetto appaltatore, si pone la criticità di individuare la corretta modalità di valorizzazione a rimanenza della parte di lavoro svolto e non ancora completato al termine dell’esercizio. Di fatti il semplice criterio del costo potrebbe risultare inadeguato, poiché gli interi ricavi dell’opera diventerebbero definitivi alla conclusione della commessa; comporta...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Su OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

Vedi tutti »