Bussola

OIC 9 – Svalutazione per perdite durevoli

Sommario

Inquadramento | Verifica perdita durevole di valore delle immobilizzazioni | Determinazione del valore recuperabile | Tecnica di svalutazione semplificata per le imprese di minori dimensioni | Indicatori di potenziali perdite di valore | La svalutazione ai fini contabili | Informativa in Nota integrativa | Riferimenti |

 

Il nuovo principio di contabilità OIC 9 “svalutazione delle perdite durevoli di valore delle immobilizzazioni materiali ed immateriali” è stato rielaborato per tener conto delle novità introdotte nell’ordinamento nazionale dal D.Lgs. n. 139/2015, cha ha attuato la Direttiva UE n. 2013/34 e del coordimento con altri principi.    In particolare si definiscono i presupposti che, tramite il confronto del valore netto contabile delle immobilizzazioni materiali ed immateriali con il loro valore recuperabile “di mercato” o “di utilizzo”, permettono la possibilità di svalutare le immobilizzazioni secondo corretti principi contabili.   Tra le novità di maggior rilievo si hanno:   l’eliminazione dal conto economico della sezione straordinaria; la definizione di “fair value” coerente con l’OIC 32; dei riferimenti specifici relativamente alle società che redigono il bilancio abbreviato e alle micro-imprese per quanto riguarda l’informativa di bilancio; delle regole di transizione dal precedente principio per favorire il passaggio al nuovo principo, infatti è prevista la facoltà per il redattore del bilancio di applicare il nuovo principio contabile in forma prospettica, salvo le modifiche che devono essere applicate retroattivamente ai sensi dell’art. 12, D.Lgs. n. 139/2015.

Leggi dopo