Focus

Focus

La valutazione delle PMI: criticità nel processo di stima

09 Novembre 2018 | di Andrea Cecchetto

Valutazione d'azienda

Un'indagine svolta dal CNDCEC ha evidenziato che ben il 56,2% dei colleghi valuta solitamente piccole aziende (10-50 dipendenti). In una situazione 'transitoria', poco dopo l'introduzione dei Piv (Principi Italiani di Valutazione) e in assenza di Esempi Illustrativi o di altri documenti dell'Oiv che calino i Piv in un contesto di piccole realtà, i professionisti italiani si trovano comunque a dover applicare - direttamente o indirettamente - tali principi. Partendo dalle lettere di commento ai Piv e dai primi convegni tenuti in Italia sul tema-Piv, l’autore affronta il tema della valutazione delle Pmi.

Leggi dopo

Le note al bilancio. L’iniziativa IASB per migliorarne l’efficacia informativa.

30 Ottobre 2018 | di Matteo Ogliari

Bilancio d'esercizio

Nel 2013, lo IASB ha lanciato un’iniziativa volta a migliorare l’efficacia dell’informativa delle note di bilancio. Nel presente scritto si analizzano i 10 punti di miglioramento proposti dallo IASB ed il loro stato di avanzamento.

Leggi dopo

Il bilancio consolidato degli enti locali. La situazione in Italia

10 Ottobre 2018 | di Paolo Biancone, Silvana Secinaro

Bilancio consolidato

La recente introduzione del bilancio consolidato delle aziende pubbliche come documento obbligatorio pone ottomila Comuni, le Regioni e le Città Metropolitane alle prese con un nuovo documento economico-finanziario-patrimoniale che sintetizza le performance degli enti locali e delle organizzazioni partecipate a essi afferenti.

Leggi dopo

Gli adempimenti contabili degli ETS alla luce del D. Lgs n. 105/2018

05 Ottobre 2018 | di Francesco Licenziato, Carmela Zenzola

CNDC - Doc. di presentazione del sistema rappresentativo dei risultati di sintesi delle aziende non profit -luglio 2002.PDF

Bilancio d'esercizio

Il Decreto correttivo del Codice del Terzo Settore, D. Lgs. n. 105 del 3 agosto 2018, apporta numerose modifiche in tema di rendicontazione e di “documentazione”. Approfondiamo in dettaglio gli adempimenti degli ETS per quanto riguarda scritture contabili e obblighi di rendicontazione con riguardo anche agli aspetti fiscali.

Leggi dopo

Come cambia il mondo delle professioni contabili? Intervista al professor Elbano de Nuccio in vista del Congresso mondiale dei commercialisti

19 Settembre 2018 | di Elbano De Nuccio

Revisore legale dei conti

Mentre fervono i preparativi per il Congresso Mondiale dei Commercialisti 2018 che si terrà a Sydney in Australia a Novembre di quest’anno, è utile fermarsi a riflettere sui cambiamenti in atto nel mondo delle professioni contabili e sulle sfide e le opportunità da cogliere con Elbano de Nuccio, Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bari, docente universitario di discipline economico aziendali presso l’Università LUM Jean Monnet e membro del Board dell’International Federation of Accountants (Ifac), l’Organismo Mondiale della professione, che ha recentemente tenuto il discorso di apertura della 16ma Conferenza internazionale FCM (Fédération des Experts Comptables Méditerranéens) dal titolo "Audit and its Current Perspective", tenutasi ad Istanbul lo scorso 14 settembre.

Leggi dopo

Relazione sulla gestione e bilanci delle imprese minori

18 Settembre 2018 | di Federico Diomeda

articolo 2428 c.c.

Relazione sulla gestione

A giugno di quest’anno il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili e Confindustria hanno pubblicato il documento congiunto “Relazione sulla gestione” che illustra l’importanza di tale obbligo civilistico (art. 2428 CC) nell’ambito del reporting finanziario.

Leggi dopo

La Direttiva 34/2013 e il suo recepimento con il D. Lgs. 139/2015: la nuova clausola generale del bilancio

28 Agosto 2018 | di Alberto Quagli

Bilancio d'esercizio

La comparsa della nuova Accounting Directive dell’Unione Europea (Direttiva 34/2013) e il suo recepimento nazionale tramite il D. Lgs. 139/2015 impongono una riconsiderazione della clausola generale perché qualcosa di importante è cambiato. In questo contributo si inquadrano dapprima i principi europei per analizzare poi i riflessi italiani.

Leggi dopo

L’iscrizione ed il riassorbimento delle imposte anticipate

27 Luglio 2018 | di Roberto Berardo

OIC 25 – Imposte sul reddito

La redazione del bilancio d’esercizio è soggetta alla disciplina contenuta negli OIC e nel Codice Civile, mentre la determinazione della base imponibile ai fini fiscali segue le disposizioni contenute nel Testo Unico delle Imposte sui Redditi. Le due fattispecie presentano naturalmente meccanismi applicativi differenti, creando discrasie che necessitano di adeguate attenzioni. Tra queste, la contabilizzazione delle imposte sul reddito basata su criteri di esigibilità non è conforme con il principio di competenza economica. Per appianare tale divergenza, il legislatore ha previsto che nel bilancio d’esercizio vengano inserite anche le due fattispecie relative alle imposte, rispettivamente, riferibili all’anno successivo ma esigibili nell’esercizio a cui il bilancio d’esercizio si riferisce (imposte anticipate) e riferibili all’anno in chiusura ma esigibili nell’anno successivo (imposte differite). Tali fattispecie sono approfondite nell’ambito dei seguenti paragrafi.

Leggi dopo

L’EBITDA adjusted e gli altri indicatori finanziari Non-GAAP

18 Giugno 2018 | di Francesco Telch

Bilancio d'esercizio

L’EBITDA adjusted costituisce un parametro di riferimento per gli analisti finanziari, che lo considerano rilevante nella valutazione delle imprese. Rientra nel novero degli indicatori alternativi di performance, e nonostante non sia previsto dagli standard contabili internazionali, è tra i più diffusi. Il presente lavoro ha l’obiettivo di analizzarlo e comprendere la sua logica, al fine di poterlo confrontare anche con altri margini.

Leggi dopo

La responsabilità del liquidatore nelle società di capitali

09 Maggio 2018 | di Federico Diomeda

OIC 5 - Bilanci di liquidazione

Non esiste esercizio di attività commerciale in forma societaria senza la figura dell’amministratore. Questo soggetto ha il potere di gestire ed assume le relative responsabilità endo ed extra societarie. Nelle società di capitali, dove chi amministra può essere un non socio, il Codice Civile regola il rapporto fra l’organo amministrativo, la società, gli altri organi sociali e i terzi dovendosi mantenere l‘equilibrio delle funzioni durante la vita aziendale per il raggiungimento dello scopo sociale, fine ultimo da cui traggono vantaggio i soci, la società e coloro che intrattengono rapporti di affari con la società.

Leggi dopo

Pagine