Focus

Focus

La spesa corrente non è finanziabile con il ricorso all’indebitamento

12 Marzo 2019 | di Paolo Biancone, Silvana Secinaro, Valerio Brescia

Revisore Enti Locali

Negli Enti locali, la contabilità finanziaria distingue spese correnti e spese in conto capitale. La spesa corrente è formata principalmente da spese di personale, acquisto di beni e servizi, trasferimenti correnti a una serie di soggetti tra cui famiglie e imprese pubbliche, interessi passivi e poste correttive. La spesa in conto capitale, invece, riguarda investimenti di solito pluriennali e strutturali volti a finanziare acquisto o costruzione di beni e opere immobiliari, beni mobili e macchinari, investimenti consistenti a sostegno di imprese ed enti pubblici, partecipazioni azionarie e concessioni di crediti e anticipazioni. La Corte costituzionale con la sentenza n. 18 del 2019 ha dato una svolta in una prassi quasi consolidata. In particolare, viene definita incostituzionale la disposizione che consente agli Enti locali in stato di predissesto di ricorrere all’indebitamento per gestire in disavanzo la spesa corrente per un trentennio.

Leggi dopo

Le novità contabili per le S.R.L. e S.P.A.

04 Marzo 2019 | di Silvana Secinaro, Federico Chmet

Bilancio d'esercizio

La normativa di riferimento per la redazione del bilancio d’esercizio è in continua evoluzione e le importanti modifiche sostanziali che si stanno susseguendo afferiscono anche alla predisposizione del bilancio d’esercizio 2018. Per quanto concerne i principi contabili nazionali (OIC) si analizzeranno, qui di seguito, il nuovo OIC 11, pubblicato in versione definitiva il 22 marzo 2018 e i novelli emendamenti ai principi contabili: OIC 7 (i certificati verdi), OIC 28 (patrimonio netto) e OIC 32 (strumenti finanziari derivati) le cui versioni definitive sono state pubblicate il 28 gennaio 2019, applicabili per i bilanci a decorrere dal primo gennaio 2018 o con data successiva. Verrà analizzata, anche, la deroga all’adozione dei principi contabili internazionali, contenuta nella Legge di bilancio 2019 e, infine, si tratteranno le novità dei principi contabili internazionali con l’IFRS 15 per i bilanci redatti per il 2018 e l’IFRS 16 in vigore dal primo gennaio scorso.

Leggi dopo

La continuità aziendale e il rischio di crisi nelle società a partecipazione pubblica

01 Marzo 2019 | di Paolo Longoni

Continuità aziendale: responsabilità del revisore

Il principio del going concern; le diverse definizioni (codice civile, principi IAS IFRS, principi OIC, principi ISA Italia); le novità contenute nel Codice della Crisi d’impresa; il rischio di crisi nelle Società a partecipazione pubblica.

Leggi dopo

Aspetti contabili della rivalutazione dei beni d’impresa: documento interpretativo OIC n.5

28 Febbraio 2019 | di Elbano De Nuccio

Valutazione delle immobilizzazioni

L’OIC, con il documento interpretativo numero 5, ha ritenuto necessario analizzare sotto il profilo tecnico contabile le norme della legge di rivalutazione 2019 (art. 1, commi 940–946, legge 30 dicembre 2018, n. 145).

Leggi dopo

Aspetti contabili relativi alla valutazione dei titoli non immobilizzati: documento interpretativo OIC n.4

28 Febbraio 2019 | di Elbano De Nuccio

Titoli

L’Oic, con il documento interpretativo numero 4 in consultazione sino al 6 marzo 2019, ha ritenuto necessario analizzare sotto il profilo tecnico contabile le norme introdotte dall’articolo 20-quater, comma 1 del Decreto Legge 119/2018 convertito con legge 17 dicembre 2018 n° 136.

Leggi dopo

Ricavi. Un commento al discussion paper OIC

27 Febbraio 2019 | di Federico Diomeda

OIC - Discussion-Paper-Ricavi.pdf

Ricavi

L’Organismo Italiano di Contabilità ha pubblicato per commenti il 12 febbraio 2019 sul proprio sito web un Discussion Paper denominato “Ricavi”. L’OIC così illustra lo scopo della pubblicazione del paper: "L’OIC ha deciso di pubblicare in consultazione il Discussion Paper Ricavi con lo scopo di raccogliere contributi da parte degli stakeholder sulle questioni contabili di portata generale in tema di rilevazione dei ricavi".

Leggi dopo

Il bilancio sociale delle cooperative sociali

19 Febbraio 2019 | di Paolo Biancone, Silvana Secinaro, Daniel Iannaci

Bilancio delle cooperative

Il Terzo Settore è al centro di una Riforma mirata al riordino di tutta la normativa: in particolare, i decreti legislativi 112 e 117 del 3 luglio 2017 riguardano rispettivamente la revisione della disciplina in materia di impresa sociale e il Codice del Terzo settore. Tra le novità vi è l’introduzione dell’obbligatorietà del bilancio sociale per le imprese sociali. Nei prossimi paragrafi analizzeremo nello specifico i due decreti sopra citati concentrandoci sugli aspetti di maggior rilievo.

Leggi dopo

Il revaluation model secondo lo IAS 16

15 Febbraio 2019 | di Marco Sorrentino

Valutazione delle immobilizzazioni

I principi contabili italiani sono storicamente legati al principio della prudenza, così da evitare l'annacquamento del capitale in seguito alla distribuzione di utili non realmente realizzati. I principi internazionali, invece, sono spesso più orientati alla sostanza delle cose, privilegiando il concetto di ricercare una manifestazione il più reale possibile dell'impresa. In tale ottica, quindi, anche le rivalutazioni sono ammesse, laddove il fair value del cespite sia stabilmente superiore al suo valore di costo. Proprio per questo, il principio contabile IAS 16, introduce il cosiddetto “Revaluation Model”.

Leggi dopo

Il costo orario per il calcolo del costo di prodotto nelle PMI

12 Febbraio 2019 | di Luigi Brusa

Key performance indicators

L’articolo pone al centro dell’attenzione la grandezza più tipica di ogni sistema di controllo di gestione: il costo di prodotto. Per una PMI, la sua determinazione secondo canoni accettabili è spesso una chimera: non potendo adottare metodi di cost accounting evoluti (come l’ABC o la contabilità per centri di costo), sovente si affida a calcoli approssimativi, che non di rado conducono a conclusioni errate in merito alla redditività e convenienza economica dei singoli prodotti. Il focus dell’articolo è posto sull’esigenza di coniugare la semplicità di calcolo con quel minimo di attendibilità senza la quale si producono numeri che non riflettono modelli realistici di fabbisogno di risorse. A tale fine, il classico “costo orario” per l’imputazione dei costi indiretti viene proposto nei suoi necessari step logici e analizzato criticamente per circostanziarne l’affidabilità e la validità operativa.

Leggi dopo

L'applicazione pratica di alcune delle principali novità introdotte dal D.lgs. 139/2015

11 Febbraio 2019 | di Marco Sorrentino

Bilancio d'esercizio

Il Decreto legislativo 139/2015 ha introdotto una serie di novità che hanno riguardato l'iscrizione e la valutazione di alcuni elementi dello stato patrimoniale e del conto economico, per i quali si è reso necessario l'aggiornamento dei principi contabili. Nel corso dell'articolo si vuole concentrare l'attenzione soprattutto su alcuni temi, con riferimento agli errori contabili, alle spese di pubblicità e all'eliminazione dal Conto Economico dell'area straordinaria.

Leggi dopo

Pagine