Focus

Focus

Il nuovo perimetro di imponibilità degli utili da partecipazione e delle plusvalenze

14 Luglio 2017 | di Domenico De Gaetano

Plusvalenze

Il recente Decreto Ministero dell'economia e delle finanze (Mef) del 26 maggio scorso ha fissato le nuove percentuali di imponibilità dei redditi di natura finanziaria, prodotti da investitori tramite partecipazioni societarie. A tal fine, dopo un breve chiarimento in merito ai presupposti normativi, che hanno portato alla revisione della suddetta disciplina, vengono analizzate partitamente le due categorie reddituali interessate dalla modifica, ossia gli utili da partecipazione e le plusvalenze, derivanti dalla cessione a titolo oneroso di partecipazioni. Infine, il punto sull’articolato regime transitorio e sugli adempimenti dichiarativi che la disciplina attuativa ha posto in capo ai soggetti eroganti gli utili da partecipazione ed i proventi ad essi assimilati.

Leggi dopo

Carried interest: la nuova fiscalità dei proventi da partecipazione

27 Giugno 2017 | di Fabrizio Papotti, Luigi Polo Dimel

Partecipazioni

Nelle operazioni di private equity è prassi attribuire ai manager, che hanno determinato il buon esito dell’operazione, una performance fee, denominata “carried interest”. L’inquadramento fiscale di tale erogazione è da sempre aspramente dibattuta, in quanto l’importo, pur avendo un’intrinseca natura di provento finanziario, risulta strettamente collegato all’attività lavorativa svolta dai manager, con la sua conseguente incerta collocazione tra i redditi di capitale o tra quelli di lavoro dipendente e assimilati. Il Decreto 24 aprile 2017, n. 50, appena convertito, detta una disciplina specifica che, a certe condizioni, riconduce il carried interest alla categoria dei redditi di capitale.

Leggi dopo

Super ed iper ammortamenti: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

05 Giugno 2017 | di Amedeo Mellaro

Ammortamento

Con la circolare del 30 marzo 2017, n. 4/E, l'Agenzia delle Entrate, di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico, ha fornito importanti chiarimenti in merito all'applicazione dei bonus relativi al super ed iper ammortamento connessi agli investimenti in beni materiali ed immateriali nuovi, funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale in chiave Industria 4.0. Il presente elaborato si pone l'obiettivo di raffrontare le principali novità, alcune delle quali già introdotte dalla Legge di Stabilità 2016, con quelle entrate in vigore dal 1° gennaio 2017.

Leggi dopo

Il coordinamento tra la normativa fiscale ed i nuovi principi di redazione del bilancio

30 Marzo 2017 | di Pasquale Murgo

Bilancio d'esercizio

L’art. 13-bis del D.L. n. 244/2016 introduce le “attese” disposizioni di coordinamento tra la normativa fiscale ed i nuovi principi di redazione del bilancio di esercizio disposti dal D.Lgs. n. 139/2015, estendendo di fatto, anche ai soggetti con principi contabili nazionali il principio di “derivazione rafforzata” già previsto per i soggetti IAS. Il nuovo art. 83 del TUIR prevede che per i soggetti, diversi dalle micro-imprese di cui all'art. 2435-ter del codice civile, che redigono il bilancio in conformità alle disposizioni del codice, valgono, anche in deroga alle disposizioni del T.U.I.R., i criteri di qualificazione, imputazione temporale e classificazione in bilancio previsti dai rispettivi princìpi contabili.

Leggi dopo

L’informativa di bilancio dopo il D.Lgs. 139/2015: i nuovi schemi di Stato Patrimoniale e di Conto Economico

28 Marzo 2017 | di Alessandro Panno

Stato patrimoniale

Il D.Lgs. n. 139/2015 introduce una serie di novità normative di forte impatto operativo in materia d’informativa obbligatoria societaria; i cambiamenti e le innovazioni introdotte ricadono su un vasto numero di soggetti chiamati a misurarsi con le regole di redazione del nuovo modello di bilancio di esercizio. A livello di elementi di struttura si registrano importanti modificazioni formali negli schemi di stato patrimoniale e di conto economico, nelle modalità di classificazione dei dati contabili e nell’utilizzo delle voci degli schemi obbligatori. Le novità sono determinate anche, ma non solo, a motivo dell’eliminazione della sezione straordinaria del conto economico, all’introduzione del principio di rilevanza e del concetto di eccezionalità; si assiste altresì alla nascita di un modello semplificato di bilancio appositamente disegnato per le micro-imprese.

Leggi dopo

La fiscalità nelle valutazioni d'azienda: riflessi sulla stima del valore economico del capitale

20 Marzo 2017 | di Silvano Corbella

Valutazione d'azienda

Il volume "La fiscalità nelle valutazioni d'azienda" affronta il tema degli effetti che la vigente normativa tributaria determina sulle stime del valore economico del capitale. Molteplici i profili di interesse fiscale analizzati dal gruppo di lavoro SIDREA: plusvalori e minusvalori latenti, effetti connessi all’indebitamento finanziario, tassazione dei redditi traslata dalla società in capo ai suoi soci, orientamenti giurisprudenziali collegati al trasferimento d'azienda.

Leggi dopo

Conseguenze dell’estinzione su sopravvenienze attive e debiti sociali non ricompresi nel bilancio finale di liquidazione

06 Marzo 2017 | di Tiziana Cappelletti

Conto economico

Definitivamente riconosciuto, a seguito della nota sentenza n. 4060 del 22 febbraio 2010 della SS.UU. della Corte di Cassazione, l’effetto immediatamente estintivo della persona giuridica quale conseguenza dell’iscrizione della sua cancellazione nel Registro delle Imprese, si impongono delle riflessioni sulla sorte di eventuali sopravvenienze, attive o passive, non incluse nel bilancio finale di liquidazione e sulla sussistenza del diritto dei creditori sociali ad agire nei confronti degli ex-soci e/o di terzi soggetti coinvolti in atti dispositivi lesivi dei diritti dei creditori sociali.

Leggi dopo

L’impatto delle novità del bilancio 2016 sull’attività del revisore

06 Dicembre 2016 | di Fabrizio Bava, Melchior Gromis Di Trana

Revisore legale dei conti

Le numerose novità che caratterizzano i bilanci 2016 richiederanno specifici controlli da parte dei revisori legali. Tra questi, ad esempio, la valutazione al costo ammortizzato, così come l’obbligo di iscrizione in bilancio, per la prima volta, degli strumenti finanziari derivati, richiedono l’applicazione di nuove procedure di controllo.

Leggi dopo

Il Registro dei revisori legali e le principali novità del D.Lgs. n. 135/2016

04 Novembre 2016 | di Raffaele Pellino

Revisore legale dei conti

Con una nota pubblicata sul portale della revisione legale, il MEF ha informato che l’aggiornamento delle sezioni A e B del Registro dei revisori legali è effettivo dallo scorso 23 settembre. Tale suddivisione consegue alle novità introdotte dal D.Lgs. n. 135/2016 il quale ha sostituito interamente l'art. 8 del D.Lgs. n. 39/2010, eliminando la distinzione tra sezione dedicata ai revisori attivi e inattivi. Per contro, è stata prevista l'istituzione: della Sezione “A”, dedicata ai soggetti che svolgono attività di revisione, che collaborano in una società di revisione o che hanno svolto le predette attività nei 3 anni precedenti; della Sezione “B”, dedicata ai soggetti che non svolgono concretamente attività di revisione legale. Con l’occasione si riepilogano le principali novità in materia di revisione contenute nel Decreto Legislativo.

Leggi dopo

La redazione del bilancio d'esercizio alla luce del D.Lgs 139/2015

10 Ottobre 2016 | di Claudio Sottoriva

D.Lgs. 139/2015

Bilancio d'esercizio

Il D.Lgs. 139/2015 ha recepito nel nostro Paese la Direttiva 2013/34/UE che riforma la redazione del bilancio di esercizio e la redazione del bilancio consolidato. Si tratta di un significativo intervento che modifica la normativa contenuta nel Codice Civile e nel D.Lgs. 127/1991 rimasti, per quanto ritarda gli elementi essenziali, sostanzialmente invariati dal recepimento delle precedenti direttive contabili IV e VII.

Leggi dopo

Pagine