IPSAS: tra novità e opportunità

28 Giugno 2019 | Principi di revisione | di Paolo Biancone, Silvana Secinaro, Davide Calandra

Principi di revisione

I principi contabili internazionali per il settore pubblico rappresentano un package normativo fondamentale per incrementare la comparazione tra i bilanci degli enti pubblici. Gli standard contabili sono, ad oggi, 40 e sono stati definiti a seguito di un processo di convergenza con i principi IFRS. Nel tempo, la progressiva scrittura nonché la condivisione di principi contabili internazionali per gli enti pubblici hanno rappresentano dei passi fondamentali nel riconoscimento della specificità aziendale degli enti e, inoltre, nell’identificazione delle diverse attitudini tra aziende private e pubbliche.

Leggi dopo

La contabilità economico patrimoniale per i piccoli Comuni

21 Giugno 2019 | Revisione Enti locali | di Paolo Biancone, Silvana Secinaro, Valerio Brescia

D.Lgs. 118/2011
Dir. 2011/85/UE
D.Lgs. 267/2000

Revisore Enti Locali

Piccoli comuni: l’esonero normato per il bilancio consolidato e il rinvio tanto atteso dell’introduzione della contabilità economico - patrimoniale.

Leggi dopo

Organo di revisione negli enti locali e partecipate. Indipendenza soggettiva

14 Giugno 2019 | Revisione Enti locali | di Silvana Secinaro, Federico Chmet

Revisore Enti Locali

I cambiamenti normativi che sono avvenuti sulla scelta del revisore e, contemporaneamente, sulle responsabilità poste in capo alla figura del revisore, sono utili e sufficienti a garantirne l’indipendenza? Si può affermare la completa indipendenza del controllante dal controllato?

Leggi dopo

Armonizzazione contabile degli enti territoriali

15 Aprile 2019 | Revisione Enti locali | di Silvana Secinaro, Matteo Barbero, Federico Chmet

Resoconto-riunione-commissione-ARCONET-del-9-gennaio-2019.pdf

Revisore Enti Locali

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Mef che, in attuazione della legge di bilancio 2019, recupera i correttivi al D.Lgs. 118/2011, già definiti negli scorsi mesi, ma poi accantonati nelle more della revisione del codice dei contratti.

Leggi dopo

Nuovi principi di vigilanza e controllo dell'organo di revisione degli enti locali

11 Aprile 2019 | Revisione Enti locali | di Silvana Secinaro, Valerio Brescia

CNDCEC -Principi di vigilanza e controllo dell'Organo di revisione degli enti locali - febbraio 2019.pdf

Revisore Enti Locali

Il 22 febbraio 2019 il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha pubblicato un importante documento sui “Principi di vigilanza e controllo dell’Organo di revisione degli Enti locali”, adeguati al D.Lgs. 118/2011 e alle novità normative in materia di enti pubblici. Si legge nel comunicato emesso dal Consiglio Nazionale che l’obiettivo dei principi è quello di richiamare ad operare con massima diligenza, professionalità seguendo le linee guida offerte durante le attività di vigilanza e controllo.

Leggi dopo

Accettazione dell'incarico di revisione: adempimenti e procedure

11 Marzo 2019 | Incarico di revisione ed esecuzione | di Amedeo Mellaro

Carta di lavoro_Questionario accettazione incarico revisione.pdf

Principi di revisione

Il D.Lgs. n. 135/2016 è intervenuto in maniera significativa sul D.Lgs. n. 39/2010, modificando non solo le disposizioni normative in materia di revisione legale, ma anche e soprattutto l’approccio organizzativo con cui revisore e azienda devono confrontarsi in fase di accettazione dell’incarico. In tale elaborato, si analizzano le principali attività e procedure che ciascun revisore (o sindaco/revisore) deve porre in essere, strumentali alla predisposizione della lettera d’incarico e nel rispetto dei principi di revisione ISA Italia attualmente in vigore.

Leggi dopo

Ricavi d'esercizio: tecniche di revisione e mappatura

05 Marzo 2019 | Incarico di revisione ed esecuzione | di Amedeo Mellaro

Ricavi

Nello svolgimento del proprio incarico il revisore si trova a dover decidere l’ampiezza delle procedure di revisione. Tale compito, svolto nella fase iniziale di pianificazione del lavoro, ha lo scopo di definire gli obiettivi che vogliono essere raggiunti e gli strumenti e le attività che debbono essere poste in atto per identificare i rischi di errori significativi in bilancio. Il presente elaborato, intende soffermare l’attenzione sulle asserzioni (obiettivi) tipici dei controlli relativi al ciclo attivo con particolare riferimento all’area dei ricavi d’esercizio.

Leggi dopo

La verifica di (ir)rilevanza preliminare alla redazione del bilancio consolidato: i casi delle fondazioni

20 Febbraio 2019 | Revisione Enti locali | di Silvana Secinaro, Matteo Barbero, Federico Chmet

Revisore Enti Locali

La redazione del bilancio consolidato per gli enti territoriali con popolazione superiore ai 5mila abitanti prevede fasi delicate. La più impegnativa è l’individuazione dell’area di consolidamento, che si dipana tra significatività e rilevanza. Al fine di garantire la significatività del bilancio consolidato, gli enti territoriali possono escludere dal perimetro di consolidamento i soggetti partecipati che possano essere considerati come “irrilevanti”, in base al principio contabile applicato di cui all’allegato 4/4 del D. Lgs. 118/2011.

Leggi dopo

Anticorruzione nella pubblica amministrazione

18 Febbraio 2019 | Revisione Enti locali | di Paolo Biancone, Silvana Secinaro, Valerio Brescia

Revisore Enti Locali

I Responsabili della Prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT) hanno avuto tempo fino al 31 gennaio 2019 per compilare un’apposita scheda relativa alla relazione prevista all’art. 1, comma 14, della legge 90/2012 sull’efficacia delle misure di prevenzione definite nei Piani triennali di prevenzione della corruzione e della trasparenza. L’articolo analizza gli aspetti relativi alla prevenzione della corruzione nell’ambito della pubblica amministrazione.

Leggi dopo

Legge di Bilancio 2019: la liberalizzazione degli avanzi degli Enti locali

14 Febbraio 2019 | Revisione Enti locali | di Piercarlo Bausola

Revisore Enti Locali

La Legge di bilancio 2019 ha recepito in parte le novità introdotte dalla circolare n. 25 del 3 ottobre 2018 della Ragioneria Generale dello Stato, la quale ha esaminato l’indirizzo dettato dalle sentenze della Corte Costituzionale n. 247/2017 e n. 101/2018, sancendo che gli enti locali possono utilizzare liberamente l'avanzo di amministrazione per finanziare gli investimenti. Il documento integra e modifica la precedente circolare n. 5/2018, con la quale era stato espresso diverso orientamento. Nel contributo un breve quadro delle conseguenze operative che tale indirizzo avrà sia per i bilanci degli Enti che per i controlli e le criticità da rilevare da parte dei Revisori dei conti degli enti stessi.

Leggi dopo

Pagine