Principio di revisione internazionale ISA 505: le procedure di conferme esterne

20 Dicembre 2017 | Principi di revisione | di Davide Attilio Rossetti , Stefano Guarino

Elementi probativi nella revisione

Il principio di revisione internazionale n. 505 (“Principio 505”) – in vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1° gennaio 2015 – riguarda l’utilizzo da parte del revisore delle procedure di richiesta di conferma esterna. Si tratta delle procedure c.d. di “circolarizzazione”, volte ad acquisire elementi probativi in conformità ai principi di revisione internazionali (ISA Italia) n. 3301 e n. 500.2. Esulano, invece, dall’ambito di applicazione del Principio 505 le indagini in merito a contenziosi e contestazioni, oggetto del principio di revisione internazionale (ISA Italia) n. 501.3.

Leggi dopo

Le variazioni di bilancio negli Enti Locali: termini e competenze

12 Dicembre 2017 | Revisione Enti locali | di Piercarlo Bausola

Art. 175, Decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267

Bilancio di previsione

Le variazioni di bilancio degli Enti locali sono disciplinate dall'art. 175 del TUEL. La norma prevede infatti che le variazioni al bilancio possano riguardare sia gli stanziamenti di competenza, relativamente a tutte le annualità comprese nel bilancio medesimo, sia gli stanziamenti di cassa previsti. La regola generale sancita dalla norma prevede che le variazioni debbano essere adottate entro il termine del 30 novembre di ogni anno e che la competenza ad adottare tali atti spetti all'organo consiliare. Sono previsti però numerosi casi di deroga, di seguito schematizzati.

Leggi dopo

La formazione del revisore legale

07 Dicembre 2017 | Formazione dei Revisori legali | di Marcella Carena

Revisore legale dei conti

La formazione obbligatoria continua dei revisori legali dei conti è stata introdotta dalla direttiva 2006/43/CE, recepita con il D.Lgs. n.39 del 27 gennaio 2010. In particolare, l’articolo 5 del citato decreto, come modificato dal successivo D.Lgs. n. 17 luglio 2016 n. 135, disciplina le modalità di svolgimento della formazione, con la finalità di assicurare l’adeguatezza della preparazione professionale degli iscritti al Registro, affinché gli incarichi di revisione siano svolti in conformità ad adeguati parametri qualitativi. L’obbligo formativo decorre dal 1° gennaio 2017 e si sviluppa su un arco temporale triennale durante il quale ciascun iscritto deve conseguire almeno 60 crediti formativi, ripartiti in 20 crediti annuali in programmi di aggiornamento definiti annualmente dal Ministero dell’economia e delle finanze (MEF). Di seguito verranno analizzate le caratteristiche essenziali dell’adempimento al fine agevolare il corretto assolvimento di tale obbligo formativo, tenendo conto dei chiarimenti forniti dal MEF con la Circolare n.26 del 06.07.2017 e Circolare n.28 del 19.10.2017 nonché degli ulteriori chiarimenti pubblicati sul sito del MEF in risposta alle FAQ.

Leggi dopo

Novità introdotte dal principio di revisione internazionale ISA 710

14 Novembre 2017 | Principi di revisione | di Roberto Berardo

Principi di revisione

Il principio di revisione internazionale (ISA Italia) n. 710 si occupa di illustrare le responsabilità in capo al revisore contabile relativamente alle informazioni comparative. Le informazioni comparative sono tutti gli importi e le altre informazioni rilevanti di periodi amministrativi precedenti, utili ai fini della revisione del periodo amministrativo corrente; sono un elemento centrale della disciplina di revisione contabile, poiché spesso riflettono circostanze particolari che hanno determinato effetti e modifiche al bilancio presentato alla fine del periodo amministrativo corrente o precedente. È importante sottolineare che, nel caso in cui il bilancio relativo ad uno o più periodi amministrativi precedenti sia stato oggetto di revisione contabile da parte di altro revisore o non sia stato oggetto di revisione contabile, si applica anche il principio di revisione internazionale ISA Italia n. 510 “Primi incarichi di revisione contabile – Saldi di apertura”.

Leggi dopo

Sottoscrizione della dichiarazione fiscale ai fini della compensazione dei crediti tributari

10 Novembre 2017 | Incarico di revisione ed esecuzione | di Davide Attilio Rossetti , Stefano Guarino

assirevi 211.pdf

Crediti

L'Associazione Italiana Revisori Contabili (“ASSIREVI”), ha recentemente pubblicato il Documento di Ricerca n. 211 (“Documento”) che fornisce alle società di revisione le linee guida in merito alla sottoscrizione della dichiarazione fiscale ai fini della compensazione dei crediti tributari; il Documento sostituisce il precedente documento n. 182R del 2014, aggiornandolo con le modifiche introdotto dal D.L. n. 50/2017.

Leggi dopo

Le verifiche periodiche della contabilità: ISA Italia 250 B

03 Novembre 2017 | Principi di revisione | di Amedeo Mellaro

Revisore legale dei conti

Il principio ISA Italia n. 250/B, reso obbligatorio a partire dal 1 gennaio 2015, introduce le modalità con cui devono essere effettuate le verifiche periodiche sulla corretta tenuta della contabilità sociale, attività che il revisore deve svolgere, nell’ambito di un incarico di revisione legale. Obbiettivo del presente elaborato è quello di ripercorrere con taglio operativo le molteplici verifiche che il revisore deve attentamente pianificare in sede di accettazione dell’incarico o rinnovo dello stesso, il tutto coadiuvato dalla presenza di checklist e carte di lavoro.

Leggi dopo

Le procedure per l'accettazione e il mantenimento dell'incarico di revisione

30 Ottobre 2017 | Responsabilità del revisore | di Amedeo Mellaro

Rischio di revisione

Il Dlgs n. 135/2016, modifica il Dlgs n. 39/2010 per integrare il testo della norma con un concetto fondamentale per la professione: la valutazione preliminare del rischio di revisione in fase di accettazione e mantenimento della clientela. In tale elaborato, si analizzano le principali attività e procedure che ciascun revisore deve porre in essere, strumentali alla predisposizione della lettera d’incarico e nel rispetto dei principi di revisione ISA Italia attualmente in vigore.

Leggi dopo

L’ISA 700 modifica il format della Relazione sulla revisione contabile del Bilancio

18 Ottobre 2017 | Principi di revisione | di Pierangelo Reale

Giudizio e relazione sul bilancio

Il D.lgs 17 luglio 2016, n. 135 in attuazione della Direttiva 2014/56/UE (c.d. Direttiva Auditing), modifica il D.lgs 27 gennaio 2010, n. 39 da cui deriva la revisione degli ISA in allora vigenti. Tra i principi oggetto di revisione o di nuova emanazione vi rientra la nuova versione dell’ISA 700 che vede, tra le principali novità apportate, l’individuazione di un nuovo format per la Relazione sulla revisione contabile del Bilancio. Il nuovo formato assolve all’obiettivo di porre in maggior risalto il giudizio espresso. Le possibilità di giudizio che il revisore può esprimere sono: 1- giudizio senza modifica; 2- giudizio con modifica; 3- giudizio negativo; 4- impossibilità ad esprimere un Giudizio. Nello specifico, l’ISA 700 tratta la casistica che risponde al “Giudizio senza modifica” mentre, con riferimento alle altre fattispecie, oltre al giudizio espresso in funzione dell’ISA 700, trova integrazione l’ISA 705 “Modifiche al giudizio nella relazione del revisore indipendente”. Nel presente articolo si analizzano le principali novità apportate all’ISA 700 oggetto di revisione intervenuta nel corso del 2016.

Leggi dopo

Il sistema di controllo interno degli Enti locali: controllo di regolarità amministrativa e contabile e ruoli delle figure dell’ente

17 Ottobre 2017 | Revisione Enti locali | di Piercarlo Bausola

Revisore Enti Locali

Il D.L. 10 ottobre 2012, n. 174, convertito in legge 7 dicembre 2012, n. 213, ha riformato, rafforzandolo, il sistema dei controlli interni dell’ente locale, che viene ora disciplinato dagli artt. 147, 147 bis, 147 ter, 147 quater, e 147 quinquies D.Lgs. 267/2000 (TUEL). Rispetto al sistema previgente, disciplinato esclusivamente dall'art. 147 del D. Lgs. n. 267/2000 (TUEL), si è ampliata la platea dei controlli, con il rafforzamento del controllo di regolarità amministrativa e contabile sugli atti dell’ente, (attività che toccano da vicino anche l’attività di controllo del revisore dei conti) si converge verso forme di controllo di natura gestionale e strategica. Da non trascurare anche il potenziamento degli strumenti di salvaguardia degli equilibri economico-finanziari. Nel presente contributo una panoramica dei controlli interni, con un focus sul ruolo interno del segretario comunale nonché sui riflessi sull’attività di verifica del revisore dei conti

Leggi dopo

Novità introdotte dal principio di revisione internazionale ISA 701

17 Ottobre 2017 | Principi di revisione | di Roberto Berardo

Revisore legale dei conti

Il principio di revisione internazionale (ISA Italia) n. 701 si occupa di illustrare gli elementi principali in merito ai compiti del revisore relativamente agli aspetti chiave della revisione contabile all’interno della relazione di revisione. L’inserimento all’interno della stessa degli aspetti chiave è finalizzato ad accrescere il livello in termini di comunicazione, allo scopo di fornire una maggiore trasparenza; tali informazioni aggiuntive si rendono utili per i potenziali utilizzatori del bilancio per comprendere meglio gli aspetti significativi rispetto al periodo amministrativo in esame, sviscerare all’interno dell’impresa le aree di bilancio che hanno comportato valutazioni significative e approfondire con gli organi direttivi relativi alla governance gli aspetti più importanti.

Leggi dopo

Pagine