Bussola

Falso in bilancio

18 Ottobre 2017 |

Sommario

Soggetti | Condotta e oggetto materiale | Momento consumativo | Elemento Soggettivo | Ipotesi di lieve entità e di non punibilità per particolare tenuità del fatto | Sanzioni e responsabilità dell'ente |

 

Si tratta di un reato proprio che può essere commesso solo da taluni soggetti, vale a dire dagli amministratori, i dirigenti generali, i dirigenti preposti alla redazione dei documenti contabili societari, i sindaci e i liquidatori. A tali soggetti vanno aggiunti: i c.d. “soggetti di fatto” di cui all’art. 2639, comma 1, del codice civile (ad esempio, il professionista che ha esercitato i poteri tipici dell’amministratore di diritto in maniera significativa e continuativa, o comunque apprezzabile in almeno una delle branche aziendali, risponderà dei reati tipici degli organi societari come amministratore di fatto); i soggetti legalmente incaricati dall’autorità giudiziaria o dall’autorità di pubblica vigilanza nonché per quanti siano tenuti a svolgere la stessa funzione diversamente qualificata (art. 2639, comma 2, c.c.); coloro che hanno la direzione del consorzio (art. 2615-bis c.c.); chi svolge funzioni di amministrazione, direzione e controllo presso banche (art. 135 del d.lgs. n. 385/93); gli amministratori e liquidatori del G.E.I.E. (art. 13 del d.lgs. n. 240/1991); i commissari di controllo di cui all’art. 8 del d.lgs. lgt. n. 7/1945. Può, altresì, incorrere in responsabilità per omesso impedimento del fatto illecito altrui ai sensi dell’art. 40, comma 2, del codice pen...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento